Alimenti BIO. Illusione o realtà?

04/09/20140
Alimenti-BIO-Illusione-o-realtà.jpg


Alimenti BIO. Illusione o realtà?


Gli alimenti provenienti da agricoltura biologica, secondo la legge, sono prodotti
– senza l’utilizzo di prodotti chimici (ad eccezione di quelli specificatamente  permessi) nelle fasi di coltivazione, trasformazione e stoccaggio,
-con  l’impiego di tecniche agricole a ridotto impatto ambientale (inquinamento di terreni, acque ecc), con scarso impiego di additivi alimentari, senza l’utilizzo di  OGM
-realizzati in allevamenti nel pieno rispetto del benessere dell’animale.

Gli alimenti bio o biologici si sono dimostrati privi di residui da fitofarmaci, ma non per questo maggiormente salubri. Ad oggi, mancano studi di lunga durata che confrontino la salute dei consumatori di alimenti biologici con quella di coloro che assumono invece alimenti tradizionali.

Gli slogan che mirano a decantare la qualità superiore di questi alimenti sono ingannevoli (non esistono infatti dati statisticamente significativi che supportino questa tesi) e soprattutto vietati dalla legge, secondo la quale i prodotti da agricoltura biologica non possono essere pubblicizzati come di qualità superiore.

La stessa Unione Europea, nel definire gli standard necessari per fregiarsi del marchio Bio, ha anche scritto che scegliere questo tipo di alimenti fa bene all’ambiente e non necessariamente alla salute.
Il biologico non leva il medico di torno.
Eppure è su questo equivoco che regge il marketing di decine e decine di prodotti alimentari.
Chi lo sceglie deve sapere che fa una scelta etica, politica, magari religiosa, ma non salutista.

I PRO
  • Un alimento bio non contiene fitofarmaci e pesticidi (pericolosi per la salute se introdotti in quantità eccessiva per lunghi periodi)
  • E’ stata provata la presenza di maggior quantità di vitamine, sali minerali, (caroteni, antiossidanti, flavonoidi, ecc).
  • La qualità nutrizionale dipende però dal tipo di terreno e di varietà impiegata, quindi non si può considerare assoluta e onnipresente in tutti i cibi “biologici”.
  • Il biologico è uno stile di vita eco-compatibile, che garantisce rispetto per terre, acque e animali. E UN METODO DI PRODUZIONE FINALIZZATO AL RISPETTO DELL’AMBIENTE
I CONTRO
  • in assenza di un’adeguata lotta chimica agli infestanti, queste sostanze possono trovarsi nel prodotto finito in quantità più elevata rispetto ai prodotti convenzionali (ed essere altrettanto pericolosi) es. tossine di certe muffe
  • Il miglior valore nutrizionale dei prodotti da agricoltura biologica, tuttavia, viene in gran parte perso durante la filiera (lavorazione, conservazione, trasporto), che prevede gli stessi mezzi e gli stessi tempi per tutti i prodotti (km 0)
  • il marchio bio non mette al riparo dai danni dell’alimento industriale: grassi, additivi, sale e zuccheri a profusione.
  • i costi inoltre, rimangono piuttosto elevati rispetto a quelli degli altri alimenti, a causa del lavoro e della cura maggiore che questi prodotti richiedono.

AD OGGI NON SI DISPONGONO DATI SUFFICIENTI CHE DIMOSTRINO CON CERTEZZA UN DIVERSO CONTENUTO IN NUTRIENTI DEI PRODOTTI BIOLOGICI, RISPETTO QUELLI TRADIZIONALI

LE UNICHE VERE DIFFERENZE RICONOSCIUTE RIGUARDANO LA MODALITA’ DI PRODUZIONE, RACCOLTA, LAVORAZIONE

LA SCELTA DEL CONSUMATORE DOVREBBE ESSERE FATTA SULLA BASE DI ALTRE CONSIDERAZIONI, MA NON SUL MIGLIORE APPORTO DI NUTRIENTI


Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Logo-Cristina-Colombo-Dietista-inverso

Per Info o Appuntamenti

E-mail: cristina.colo@libero.it
Telefono: +39 393 7692825
Whatsapp: +39 393 7692825

Seguimi sui Social

 

facebook   instagram    linkedin

× Contattami!