Quanti chili vuoi perdere? Dimmelo, HO IL PROGRAMMA GIUSTO PER TE!

16/01/20180
Quanti-chili-vuoi-perdere-Dimmelo-HO-IL-PROGRAMMA-GIUSTO-PER-TE.jpg

Quanti chili vuoi perdere? Dimmelo, HO IL PROGRAMMA GIUSTO PER TE!


Eccoci, l’immagine acchiappa-click , ha fatto il suo lavoro.
Anche a voi le pagine sponsorizzate che recitano più o meno ” quanti kg vuoi perdere, dimmelo, ti dirò come ho fatto!“  vi stavano intasando la bacheca di Facebook?? A me si, e la cosa aberrante, sono i centinaia di click e risposte che vedo sotto!
A-I-U-T-O!

Bene, già che ci siamo, voglio spiegare a chi è arrivato qui pensando di trovare la soluzione miracolosa, il perché NON ESISTE NIENTE CHE FACCIA PERDERE PESO VELOCEMENTE E SENZA FATICA (dico sempre ai miei pazienti che, se esistesse, sarei la prima a darglielo!).

NON abboccate a chi vi vuole VENDERE “PROGRAMMI 100% naturali, detox, STUDIATI DA MEDICI, CHE NON TI FANNO RINUNCIARE A NULLA, CHE TI SGONFIANO, CHE TI TOLGONO LA CELLULITE, TI RENDONO LA PELLE ELASTICA, CHE TI RASSODANO” (e magari cucinano e lavano i piatti pure al posto tuo).

Per una serie di motivi:
  1. Il dimagrimento rapido NON è salutare e NESSUN professionista serio proporrebbe mai un piano del genere.

    Ad ogni corso di nutrizione certificato viene insegnato che la perdita di peso dev’essere graduale e controllata, evitando diete fortemente ipocaloriche. Indicativamente, una variazione di peso ottimale varia tra 0.5kg e 1kg a settimana, a seconda della massa grassa da perdere e piani alimentari inferiori a 1200 kcal per tempi prolungati sono fortemente sconsigliati anche per persone in forte sovrappeso.

    La perdita di peso eccessivamente veloce a causa di piani alimentare non bilanciati può portare ad esempio a ridurre eccessivamente la massa muscolare, subire carenze nutrizionali o andare incontro a disidratazione.

  2. Che si perda peso seguendo questi programmi, non lo metto in dubbio.

    La fregatura sta nel mantenimento. Ammettiamo che una persona decide di provare questi beveroni, questi programmi. Non metto in dubbio che nell’immediato ci sia una perdita di peso (parliamo spesso di sostituire un pasto giornaliero con 200-250kcal di beverone, è ovvio che si perda peso (LIQUIDI)!!

    Ma poi? Terminato il programma? Ci si ritrova con “un pugno di mosche”. Si torna alle vecchie cattive abitudini (di certo questi “programmi” non si preoccupano di insegnarci a mangiare correttamente) e si riprende il peso perso, con gli interessi!

  3. Chi sono le persone che vendono questi PROGRAMMI?

    Spesso si definiscono coach alimentari. Bhè, sono persone comuni, senza alcun titolo inerente la nutrizione, che hanno deciso di optare per questo lavoro (si perché fondamentalmente sono dei VENDITORI che lavorano con il sistema del MULTISEVEL MARKETING).

    Non hanno alcuna competenza, si improvvisano professionisti e propinano ai malcapitati diete standardizzate (non tenendo in considerazione gusti, abitudini e STATO DI SALUTE!!). Ricordate che un professionista esegue sempre un’anamnesi antropometrica, alimentare e impedenziometrica per valutare la massa magra, la massa grassa, i liquidi corporei, la ritenzione idrica….
    NON DANNO MAI “programmi”, diete o schemi uguali per tutti, senza neanche vedere il paziente!  ​Naturopati, personal trainer, coach non meglio qualificati, erboristi, estetisti NON possono per legge prescrivere diete o piani alimentari – E QUINDI CHI LO FA STA PURE COMMETTENDO UN ABUSO DI PROFESSIONE (reato per il quale è anche prevista la reclusione, o una multa).

  4. Infine, PERDETE due minuti per leggere cosa scrive una ex venditrice di questi prodotti:

    Con l’inizio di questa attività vendi anche il tuo profilo facebook. Non sei più libero di parlare di politica, religione, attualità, commentare notizie. Devi solo fare post con frasi allegre e sempre inerenti ad uno stile di vita nuovo,bello ed estremamente interessante e invitante!

    Pubblicare le foto di animali, bambini, giri in famiglia e tutto ciò che ti rende “carino e coccoloso”. Ti insegnano i modi per convincere gli altri, e ti dicono proprio di mostrarti interessata, di usare frasi come “ti capisco, è capitato anche a me…” quando in realtà non è vero.
    Inoltre ti consigliano di pubblicare screenshot di chat con clienti felici specificando quanto si è soddisfatti nell’aiutare la gente. Ovviamente neanche ti racconto quanto vengono criticate le persone nella chat privata delle coach, a partire dall’aspetto fisico fino all’arredamento della casa.

    Qualcosa di incredibile. Da qui il consiglio è di richiedere dalle otto alle dieci amicizie al giorno (di più non si può in quanto facebook ti blocca) e di inviare a ciascuna di esse un messaggio standard in cui ci si propone di accompagnare le persone in un percorso per il loro benessere,iniziando così ad esercitarsi nelle chat, in quanto sono costruite nel dettaglio con parole specifiche,tempi specifici,ordine imprescindibile(non è possibile modificare a proprio gradimento nulla)! C’è un vero e proprio copione da seguire, come per i call center. Il problema è che qui si parla della salute delle persone, anche se non sembra interessare a nessuno”.

  5. Ah, e a proposito di #JuicePlus (ma è solo un esempio…)

    qualche tempo fa è stato divulgato questo articolo,  risultato di studi americani:  “I risultati della biopsia epatica non hanno mostrato carcinoma, ma alterazioni degenerative focali epatocellulari e steatosi […], l’infiammazione portale acuta e cronica sarebbero risultati più coerenti con l’effetto di un farmaco.

    Sulla base dei tempi dei risultati dei test di funzionalità epatica, il supplemento Juice Plus + è stato ritenuto l’agente causale più probabile del danno epatico del paziente, ed è stato interrotto.
    Concludono: “Il nostro paziente aveva epatotossicità correlata all’uso della medicina complementare e alternativa (NdT integratori dietetici consigliati da persone senza titoli).

    La lesione era reversibile dopo l’interruzione del farmaco. Come medici, è importante per noi studiare l’uso dei nostri pazienti della medicina complementare e alternativa, così come i farmaci da prescrizione, in caso di danno epatico anormale o evento clinico altrimenti deleterio.”

Pensateci bene quindi: se il vostro obiettivo è quello di rimettervi in forma, affidatevi a professionisti (dietologi, dietisti o biologi nutrizionisti). Ne va della vostra salute (e poi, in fondo in fondo, in cuor vostro, anche voi già lo sapete, che il programma dei beveroni è una gran FREGATURA, non dovevo dirvelo io! )



Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


Logo-Cristina-Colombo-Dietista-inverso

Per Info o Appuntamenti

E-mail: cristina.colo@libero.it
Telefono: +39 393 7692825
Whatsapp: +39 393 7692825

Seguimi sui Social

 

facebook   instagram    linkedin

× Contattami!